Norme per il conseguimento dei titoli

Conseguimento del
Baccalaureato in Teologia

Esame orale:
Per il conseguimento del titolo di Baccelliere in Teologia, lo studente, regolarmente iscritto come alunno ordinario, è tenuto a sostenere l’esame orale di Baccalaureato dopo aver superato tutti gli esami della ratio studiorum con una media non inferiore a 24/30.

L’esame orale va sostenuto sulla base di un Tesario, stabilito annualmente dal Collegio degli stabili, davanti ad una commissione di tre docenti. Dopo l’esame orale, lo studente dovrà discutere pubblicamente la propria tesi , entro un massimo di due anni dal superamento dell’esame. Scaduto tale termine, lo studente dovrà presentare richiesta scritta al Consiglio dello Studio per la discussione della tesi.

Domanda per l’assegnazione del correlatore:
Lo studente deve presentare in Segreteria la domanda per l’assegnazione del correlatore entro le date previste dal Calendario accademico e versare la rata della tassa prescritta per la sessione per la sessione in cui sostenere l’esame orale e/o discutere la tesi. Lo studente che non si presenta per l’esame orale e/o non consegna la tesi nella sessione prevista dalla sua domanda dovrà versare di nuovo la tassa.

Nella domanda bisogna indicare titolo e schema provvisori della dissertazione con la firma del relatore, per ricevere l’approvazione del Vicedirettore, il quale designerà un altro Professore quale correlatore.

Stesura e consegna della tesi:
La tesi deve essere di estensione tra le 50 e le 100 pagine (esclusa la bibliografia) e per la stesura della dissertazione vanno fedelmente osservate le norme redazionali in vigore nello Studio Teologico. Durante l’elaborazione dell’argomento lo studente avrà cura di consultare anche il correlatore assegnato dal Vicedirettore per riceverne utili osservazioni da sottoporre, comunque, al parere del relatore.

L’elaborato finale deve essere consegnato alla Segreteria, in tre copie , entro le date previste dal Calendario dello Studio. Insieme alle copie, si dovrà consegnare anche il modulo d’approvazione firmato dal Professore relatore e dal correlatore, e la ricevuta attestante il versamento della tassa prescritta.

Votazione finale:
La somma totale dei coefficienti per la valutazione finale dell’esame di Baccalaureato é di 110.

Di essi 80 spettano al curriculum, 10 all’esame comprensivo e 20 alla dissertazione e discussione pubblica della tesi.

La Commissione esaminatrice ha a disposizione 5 punti nel caso in cui intende integrare il voto finale.

La Commissione dovrà tenere conto di eventuali lodi acquisite dallo studente nel corso degli studi: cinque lodi equivalgono ad un punto da sommare al coefficiente relativo al curriculum. 

Conseguimento della Licenza in Teologia (morale o spirituale)

Esame di Licenza:
Dopo aver superato tutti gli esami della ratio studiorum con una media non inferiore a 24/30, lo studente, regolarmente iscritto, può presentare domanda per sostenere l’esame di Licenza.

L’esame di Licenza prevede la lectio coram e la discussione di una tesi.

Lectio coram:
Si può accedere alla lectio coram solo dopo l’approvazione della tesi da parte del relatore e del correlatore e prima della discussione pubblica della tesi.

Durante la lectio coram , il candidato deve dare prova di saper organizzare una bibliografia adeguata ed esporre in modo magistrale l’argomento assegnato, riferito alla tesi scritta e ad alcune discipline studiate durante il Biennio. L’argomento, formulato per competenza dal coordinatore di Teologia morale o di Teologia spirituale, sentiti il relatore e il correlatore della tesi, sarà indicato al candidato dalla Segreteria una settimana prima della prova.

La lectio coram , della durata di 45 minuti , è pubblica e in presenza di una commissione di tre docenti. Il tempo è così ripartito: 30 minuti per l’esposizione dell’argomento e 15 minuti per le domande da parte della commissione. Per conseguire il grado accademico della Licenza il voto della lectio coram non può essere inferiore a 24/30 .

Stesura e consegna della tesi:
Un anno prima della discussione, lo studente è tenuto a presentare in Segreteria la domanda per l’approvazione della dissertazione scritta o tesi. Può presentare la domanda lo studente che abbia superato il 30% degli esami prescritti. Lo studente che non si presenta per la lectio coram o non consegna la tesi nella sessione prevista dalla sua domanda dovrà ripresentare la domanda di iscrizione e versare di nuovo la tassa.

La domanda deve contenere titolo, schema provvisorio e bibliografia della dissertazione per ricevere l’approvazione e l’assegnazione del relatore dal Collegio dei Docenti stabili. Il Vicedirettore, entro quindici giorni dall’approvazione, designerà un altro Professore quale correlatore.

La tesi deve essere di estensione fra le 80 e le 150 pagine (esclusa la bibliografia) e vanno fedelmente osservate le norme redazionali dello Studio. Durante l’elaborazione dell’argomento lo studente deve consultare anche il correlatore assegnato dal Vicedirettore per riceverne utili osservazioni da sottoporre, comunque, al parere del relatore.

L’elaborato finale deve essere consegnato in Segreteria, in tre copie , entro le date previste dal Calendario dello Studio. Unitamente alle copie dovrà consegnarsi il modulo d’approvazione firmato dal Professore relatore e dal correlatore, e la ricevuta attestante il versamento della tassa prescritta.

Votazione finale:
La somma totale dei coefficienti per la valutazione finale della Licenza è di 110 .

Di essi 70 spettano al curriculum, 15 alla lectio coram e 25 alla dissertazione e discussione pubblica della tesi.

La Commissione esaminatrice ha a disposizione 5 punti nel caso in cui intende integrare il voto finale.

La Commissione dovrà tenere conto di eventuali lodi acquisite dallo studente nel corso degli studi: cinque lodi equivalgono ad un punto da sommare al coefficiente relativo al curriculum.

P. IVA 93027780878