Teologia e musica
3 E.C.T.S.

Il corso si propone di offrire agli studenti le coordinate fondamentali per essere introdotti ­– e approfondire – un ambito degli studi teologici e musicali sempre più ricco di suggestioni, e cioè mettere in evidenza la dimensione musicale della teologia e le implicazioni teologiche della musica, grazie alle competenze di diversi studiosi i quali, a diverso titolo, approfondiranno le principali questioni legate al rapporto simbiotico tra il pensiero teologico e la musica.
Dopo un’introduzione generale in cui verranno esposte le ragioni che supportano il legame tra teologia e musica, nonché l’importanza della musica per l’uomo (Francesco Brancato), alcune lezioni saranno dedicate all’analisi della struttura elementare di una partitura musicale nelle sue pieghe estetiche e filosofiche (Andrea de Donato). In questa prima parte, a partire da una grammatica della partitura (nota, accordo, intervallo, gradi, ritmo, tonalità, tempo, armonia, melodia) e dei tradizionali stili musicali, verrà affrontata la problematicità del concetto di ritmo nella storia della musica e della filosofia, spingendosi fino agli attuali risvolti teologici e politici del problema. Si focalizzerà, infine, il concetto di tempo musicale attraverso l’analisi di una musica-paesaggio come determinazione di loci teologici, per giungere così alla legittimità della nozione di musica sacra.
Nella seconda parte ci si addentrerà maggiormente nella storia della musica e, in particolare, della musica sacra e quindi della musica più propriamente liturgica, dedicando un’attenzione speciale al canto gregoriano (Francesco La Vecchia), fino alla considerazione critica degli interventi magisteriali più recenti. Tra questi occupa uno spazio suo proprio la recente Lettera Apostolica Desiderio desideravi di Papa Francesco sulla formazione liturgica del popolo di Dio (Cristiano Calì). L’ultima lezione sarà tenuta da G. Liberto, già Direttore della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”.

DIDATTICA
Mista
PERIODO
dal 18/02/23 al 27/05/23
ORARIO LEZIONE

18 Febbraio: Introduzione generale al corso: l’importanza della musica per l’uomo (elementi di antropologia culturale) (F. Brancato)

25 Febbraio: Il linguaggio musicale 1: sulla grammatica elementare di una partitura; Il linguaggio musicale 2: sulle forme e gli stili possibili di una partitura (A. F. de Donato)

4 Marzo: Limitare la melodia: la soglia ontologica tra il ritmo e la misura; L’illimite dell’armonia: a partire dal ritmo di un sensus fidei dinamico (A. F. de Donato)

11 Marzo: Il tempo musicale: John Cage, Fibonacci e lo squarcio nella durata; Che cos’è il tempo non pulsato? Musica e paesaggio attraverso il Liszt di Deleuze (A. F. de Donato)

18 e 25 Marzo: 1. La musica come lode a Dio (F. La Vecchia)
- La musica sacra
- La musica liturgica
- La musica religiosa
- La musica spirituale

1 Aprile: 2. Le espressioni del “mudus canendi” della cultura cristiana (F. La Vecchia)
- Il canto gregoriano
- La polifonia liturgica e sacra
- Le rappresentazioni sacre (oratori sacri e profani)

22 Aprile: 3. Le espressioni strumentali (F. La Vecchia)
- L’organo
- I quartetti (corde o ottoni)
- L’orchestra sinfonica

29 Aprile: 4. Il magistero riguardo la musica sacra (F. La Vecchia)
- Motu proprio di san Pio X, Tra le sollecitudini, del 22 novembre 1903
- La Costituzione Apostolica Divini Cultus di Pio XI, del 20 dicembre 1928
- L’Enciclica sulla Sacra Liturgia Mediator Dei di Pio XII del 20 novembre 1947
- Lettera Enciclica Musicae Sacrae disciplina del Sommo Pontefice Pio XII del 25 dicembre 1955.

6 Maggio: La Costituzione sulla Sacra Liturgia Sacrosantum Concilium del Concilio Vaticano II, 1963, e la Lettera Apostolica sulla formazione liturgica del popolo di Dio Desiderio desideravi di Papa Francesco, 2022: il ruolo della musica nella liturgia (C. Calì)

13 Maggio: La divina liturgia in canto. Il ministero della Cappella Musicale Pontificia “Sistina” (G. Liberto)

20 Maggio: Ricordo del passato e visione del presente; punti di vista liturgico-musicali; le lezioni del canto gregoriano; gli orientamenti del Concilio Vaticano II; cosa ci possiamo auspicare per il futuro (G. Liberto)

27 Maggio: Conclusioni generali (F. Brancato)

Il corso si svolgerà dalle 11:00 alle 12:30.

Bibliografia essenziale

Don E. Saliers, Teologia e Musica, Queriniana, Brescia 2017;
Jordi-A. Piqué i Collado, Teologia e musica. Dialoghi di trascendenza, San Paolo, Cinisello Balsamo 2013;
S. Militello, Teologia della musica, Queriniana, Brescia 2021.

Altri testi e articoli saranno suggeriti dai singoli docenti durante le lezioni.

Costo
100,00 €
Scadenza iscrizioni
17/02/2023
Modalità di iscrizione
Per iscriverti, usa il modulo sottostante
Coordinatore
Francesco Brancato
Docenti
Giuseppe Liberto
Francesco La Vecchia
Andrea Francesco de Donato
Cristiano Calì
Richiedi informazioni
Usa questo modulo per richiedere maggiori informazioni sul corso.
Se desideri iscriverti, usa il modulo successivo.

    Richiedi informazioni
    Usa questo modulo per iscriverti al corso, allegando copia del bonifico da effettuare alle seguenti coordinate:
    Banca Etica IT 69 B 05018 04600 000016826919
    oppure
    Banco Posta IT 77 K 07601 16900 000012874954

      P. IVA 93027780878