Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i nostri servizii. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul tasto "Privacy Policy"

Ratio studiorum II° ciclo - Specializzazione


Biennio per la licenza in Teologia

INDIRIZZO IN TEOLOGIA MORALE
Attività formative
Seminari di ricerca
INDIRIZZO IN TEOLOGIA SPIRITUALE
Attività formative
Seminari di ricerca
Lingue straniere
CORSI COMUNI AI DUE INDIRIZZI
Prospetto sinottico dei due indirizzi


Finalità e criteri generali

A. Finalità e criteri generali

1. Il II° Ciclo «mira a dare una prospettiva ermeneutica per la riflessione teologica mediante lo studio più approfondito della teologia morale e della teologia spirituale e con l’esercizio del metodo di ricerca scientifica. Per ciascuno dei due indirizzi l’offerta formativa prevede 120 eCTS (european Credit Transfer System) in due anni (quattro semestri). Si conclude col grado accademico di Licenza in teologia, con indirizzo in Teologia morale o in Teologia spirituale (equivalente a laurea di ii livello o specialistica)» (art. 41 c dello Statuto).

2. i due indirizzi, morale e spirituale, sono articolati nel quadro di una struttura unitaria che prevede alcune attività formative di base in comune,vista la affinità epistemologica dei due indirizzi, e delle attività formative caratterizzanti e integrative che si differenziano nei due indirizzi. in particolare sono previste per ciascuno dei due indirizzi:
- 8 attività formative di base, che permettono agli studenti di maturare 24 eCTS;
- 12 attività formative caratterizzanti l’indirizzo scelta, per un totale di 36 eCTS;
- 8 attività formative integrative o affini, a scelta tra le 12 che vengono proposte e attivate alternativamente dallo Studio, per un totale di 24 eCTS;
- alcune attività formative libere, per un totale di 8 eCTS; queste attività formative vengono scelte tra quelle proposte dallo Studio
(corsi, convegni, recensioni) e quelle proposte dallo studente (convegni, corsi in altre facoltà, tirocini).
Queste ultime devono essere concordate preventivamente con il Preside o un suo delegato. 3. A queste attività formative vanno aggiunti due seminari di ricerca, che si concludono con due elaborati scritti (5 eCTS), e un corso di lingua straniera (3 eCTS).

4. La prova finale prevede:
- una lectio coram, in cui si dimostri, dinanzi ad una commissione di tre docenti, di aver conseguito una formazione scientifica adeguata (3 eCTS);
- la elaborazione di una tesi scritta e la relativa difesa pubblica (12 eCTS). 5. i 120 eCTS richiesti, dunque, in ciascuno dei due indirizzi vengono così distribuiti:
- attività formative di base 24 eCTS
- attività formative caratterizzanti 36 eCTS
- attività formative integrative o affini 24 eCTS
- attività formative libere scelte dello studente 8 eCTS
- due seminari 10 eCTS
- un corso di lingua straniera 3 eCTS
- prova finale 15 eCTS

TOTALe 120 eCTS

6. Ciascuna delle attività formative del biennio di Licenza, in ambedue gli indirizzi, ha la durata di un semestre e prevede due ore settimanalidi lezione frontale, con l’attribuzione di 3 eCTS.

7. Al primo anno si terrà sempre, in ciascuno dei due indirizzi, un corso di Introduzione e metodologia speciale, per introdurre gli studenti alla specificità della ricerca nell’indirizzo scelto, con particolare attenzione alle fonti della Teologia morale e spirituale.

8. Le attività formative caratterizzanti i due diversi indirizzi, si distinguono in bibliche, patristiche, storiche e sistematiche.

9. Per ciascuno dei due indirizzi il Preside, udito il parere del Consiglio degli stabili, nomina un coordinatore, che ha il compito di garantire l’interdisciplinarietà tra i docenti e il coordinamento degli obiettivi formativi dei corsi e della ricerca.

10. Per quanto riguarda le attività integrative ed affini, il Preside e il gruppo dei docenti stabili possono proporre, oltre alle dodici attivitàpreviste in questa ratio, anche altri insegnamenti complementari, da attivare anno per anno; il numero totale di crediti che lo studente deve maturare in questa area nei due anni rimane in ogni caso di 24 eCTS (corrispondenti a 8 attività formative).

B. Norme per l’iscrizione e il conseguimento del titolo accademico

1. il titolo richiesto per iscriversi come studente ordinario al biennio di licenza è il Baccalaureato in Sacra Teologia ottenuto con una media degli esami sostenuti non inferiore a 24/30. Gli studenti provenienti da centri non abilitati per conferire gradi accademici, che abbiano completato il sessennio filosofico-teologico con la media di almeno 24/30, devono sostenere un esame di ammissione.

2. Per iscriversi al ii anno del biennio si richiede una sufficiente conoscenza di almeno due lingue moderne, oltre alla lingua materna; è richiesta inoltre la conoscenza della lingua latina e del greco biblico. La conoscenza delle lingue potrà essere verificata da un docente designato dal Preside.

3. Per ottenere il titolo accademico si richiede che lo studente:
a) abbia frequentato i corsi e i seminari prescritti secondo il piano da lui stesso formu-lato;
b) abbia recensito, ogni anno, un’opera attinente all’indirizzo, con due docenti a sua scelta;
c) abbia superato le prove e gli esami prescritti per tutte le singole le attività formative previste, compresa la lectio coram, con la media di almeno 24/30;
d) abbia presentato e difeso in seduta pubblica una dissertazione scritta di almeno 80 pagine, elaborata con metodo scientifico, approvata in precedenza da un relatore e da un correlatore.

4. il titolo accademico conseguito verrà certificato da un diploma supplement.

Sei qui: Home Offerta Formativa Ratio studiorum II° ciclo